Emissioni zero per le navi da crociera

Naos introdurrà un concetto "ECO" per le navi da crociera, come un nuovo tema di ricerca
Dopo aver identificato la crociera come una delle attività ricreative e turistiche meno ecologiche, NAOS ha riconosciuto la necessità di una nuova generazione di imbarcazioni con un impatto ambientale molto inferiore. La propulsione principale avverà tramite sistemi velici. Il vento è l'unico sistema energetico ad alta densità facilmente disponibile in mare. La ricarica delle batterie può essere effettuata ogni volta che l'energia eolica è superiore a quanto necessario per raggiungere la velocità di crociera. Verrà installato un numero ragionevole di celle solari per recuperare l'energia. La velocità media sarà inferiore rispetto alle navi convenzionali, ma questo è un limite che deve essere socialmente accettato.
Ovviamente per ragioni di sicurezza, a bordo deve essere installata un generatore di energia a base di carburante per consentire una velocità soddisfacente. Inoltre, il tipo di combustibile deve essere selezionato sulla base del concetto di energia rinnovabile (Bio-carburante)
La gestione dei rifiuti deve essere considerata in modo particolare, introducendo nel mercato della costruzione navale, macchinari come digestori di rifiuti organici per la produzione di biogas e fertilizzanti. Zero plastica a bordo sarà obbligatoria per il programma. Alla fine dovrà essere quasi una nave "zero rifiuti".
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest